Categoria: Libri Horror

Trova un libro, trova un tesoro!

Le notti di Salem

Le notti di Salem

Ben Mears, scrittore di successo, torna nella cittadina di provincia in cui è cresciuto. Nei suoi occhi un’immagine che ancora lo perseguita: un cadavere scoperto quand’era bambino in una casa abbandonata. Sono passati anni, ma l’orrore sembra quasi più terribile oggi di allora. Nella stessa casa accadono cose strane in particolare da quando due uomini misteriosi sono andati a vivere tra le sue mura.

IL PIFFERAIO MAGICO di HELEN McCABE

Il Pifferaio Magico è una trilogia della scrittrice Helen McCabe, che ha pubblicato diversi romanzi storici e d’amore, scrivendo anche romanzi gialli e dell’orrore, oltre a copioni per la televisione e il cinema.
Il paranormale riveste un ruolo fondamentale tra i suoi molti interessi, e spesso le sue storie si basano su i suoi vividi sogni.

IL BAMBINO CHE PARLAVA CON IL DIAVOLO

IL BAMBINO CHE PARLAVA CON IL DIAVOLO

George Davis ha un problema: non riesce ad affezionarsi a suo figlio neonato. Nella speranza di tenere in piedi il suo traballante matrimonio e di riscattarsi come padre e come marito, George va in analisi. Nel corso delle sedute pian piano cominciano a riaffiorare i ricordi perduti della sua infanzia. Quando George aveva solo undici anni, sconvolto dalla morte prematura del padre, aveva iniziato ad avere delle terribili visioni. Incapace di controllarsi, George si abbandonava a comportamenti aggressivi e violenti. Ma quelle visioni erano solo il prodotto di un’immaginazione troppo vivace? Erano forse sintomi di follia? Oppure il piccolo George era posseduto dal demonio?

LA CASA DEI FANTASMI

La casa dei fantasmi

Se mio padre è morto la colpa è di Charles Dickens.” La vita cambia all’improvviso nell’arco di una settimana per Eliza Caine, giovane donna beneducata ma di carattere, amante dei buoni libri e di famiglia modesta ma rispettabile. Un’infreddatura le porta via il padre che, a dispetto di una brutta tosse, ha voluto ad ogni costo assistere a una lettura pubblica del grande scrittore inglese in una sera di pioggia londinese. Disperata per la morte del genitore, Eliza risponde d’impulso a un annuncio misterioso che la conduce nel Norfolk, a Gaudlin Hall, dove diventa l’istitutrice di Isabella ed Eustace, due bambini deliziosi ma elusivi. Nella grande casa sembra che non ci siano adulti, i genitori dei piccoli Westerley sono di fatto assenti in seguito al terribile epilogo di una storia di abusi, ossessioni e gelosie. Ma contrariamente a quel che sembra, nei grandi ambienti della villa non è il silenzio a regnare: in quelle stanze vuote spadroneggia un’entità feroce e spietata, decisa a imporsi sulla donna per impedirle di occuparsi dei bambini

LA SCATOLA DI BOTTONI GWENDI

LA SCATOLA DEI BOTTONI DI GWENDI

Gwendy Peterson ha dodici anni e vive a Castle Rock, una cittadina piccola e timorata di Dio. E cicciottella e per questo vittima del bullo della scuola, che è riuscito a farla prendere in giro da metà dei compagni. Per sfuggire alla persecuzione, Gwendy corre tutte le mattine sulla Scala del Suicidio (un promontorio sopraelevato che prende il nome da un tragico evento avvenuto anni prima), a costo di arrivare in cima senza fiato. Ha un piano per l’estate: correre tanto da diventare così magra che l’odioso stronzetto non le darà più fastidio. Un giorno, mentre boccheggia per riprendere il respiro, Gwendy è sorpresa da una presenza inaspettata: un singolare uomo in nero. Alto, gli occhi azzurri, un lungo pastrano che fa a pugni con la temperatura canicolare, l’uomo si presenta educatamente: è Mr. Farris, e la osserva da un pezzo. Come tutti i bambini, Gwendy si è sentita mille volte dire di non dare confidenza agli sconosciuti, ma questo sembra davvero speciale, dolce e convincente. E ha un regalo per lei, che è una ragazza tanto coscienziosa e responsabile. Una scatola, la sua scatola. Un bell’oggetto di mogano antico e solido, coperto da una serie di bottoni colorati. Che cosa ottenere premendoli dipende solo da Gwendy. Nel bene e nel male. RECENSIONE
Dovrei lavorare e invece sono a scrivere; la recensione di questo libro finito ieri sera.Questo romanzo narra di una ragazzina di 12 anni; di nome Gwendy. Il romanzo si svolge castel rock una città apparentemente tranquilla.

SCARY STORIES

LIBRO SCARY STORIE

Scary Stories to Tell in the dark è una raccolta di racconti che ti farà gelare le ossa.

Storie lunghe, storie brevi, storie da leggere al buio con una torcia al buio oppure ad alta voce e alla luce del giorno .

Storie di fantasmi, di mantelli avvelenati, di case maledette e di creature ma ledette e di creature che ritornano dall’ombra per tormentare i vivi.

Il mondo di Scary Stories ti aspetta e ti sfida.